Trasloco: scegliere i fornitori di energia e internet

Sei in procinto di cambiare casa? Allora, oltre a smontare i mobili e preparare gli scatoloni, dovresti anche pensare a una soluzione per le tue utenze. In fase di trasloco, scegliere i fornitori di energia è una delle operazioni più importanti. Potresti decidere di trasferire le tue utenze oppure scegliere dei nuovi fornitori di energia e telefonia. In questo articolo ti daremo alcuni consigli utili per traslocare le tue utenze oppure per cercare dei nuovi fornitori di luce, gas o internet.  

Dopo il trasloco scegliere i fornitori di energia è molto importante. Se ti stai spostando in una casa in affitto, è molto probabile che nella tua nuova casa sia già attiva una fornitura di luce e gas. A questo punto, ti sarà sufficiente eseguire una voltura o un subentro. Invece, per quanto riguarda la telefonia, potresti trovarti a dover scegliere un nuovo operatore. 

Scegliere i fornitori di telefonia e internet dopo il trasloco

Internet ormai è diventato un bene di prima necessità, quasi alla stregua di luce e gas. Non sempre però nelle case è già presente una linea telefonica fissa. Quindi, nel caso in cui tu non voglia o non possa attivarla, potrai sfruttare la tua linea mobile. Infatti esistono tariffe pensate appositamente per la navigazione in internet a casa senza l’obbligo di attivare una rete fissa. In questo caso puoi mantenere il tuo operatore attuale oppure cambiarlo. A questo proposito ti suggeriamo di leggere il nostro articolo per scoprire quali sono le migliori offerte per cambio operatore

Trasferire le utenze in caso di trasloco: luce e gas

Come dicevamo sopra, è molto probabile che nella tua nuova casa sia già presente un contatore e che tu debba effettuare una voltura o un subentro. Si tratta di operazioni abbastanza semplici, dovrai seguire l’iter burocratico che ti verrà indicato dal tuo fornitore. Per aiutarti, ti consigliamo di leggere il nostro articolo sulle operazioni per il trasloco delle tue utenze luce e gas

Ti ricordiamo le tre operazioni fondamentali riguardanti la fornitura di luce e gas: 

  • per prima cosa, devi disdire la tua vecchia fornitura

  • devi verificare se è presente un contatore nella tua nuova abitazione; 

  • devi procedere con le eventuali operazioni di voltura o subentro.

Scegliere i fornitori di energia in caso di trasloco: voltura VS subentro 

Potrebbe succederti, soprattutto se affitti un appartamento, di dover subentrare in un contratto già esistente per la fornitura di energia. A questo punto, potrebbe esserti utile una precisazione su due termini che sentirai spesso: voltura e subentro. Cerchiamo di fare chiarezza: 

  • Voltura (o volturazione): se è già presente un contatore (gas o luce) con un contratto attivo, tu dovrai semplicemente cambiare intestatario. Quest’operazione richiede, di norma, 4 giorni lavorativi.

  • Subentro: se nell’appartamento è presente un contatore ma il contratto ad esso legato è stato disattivato dal precedente inquilino, dovrai riattivarlo. In questo caso le tempistiche sono più lunghe e possono andare dai 7 ai 12 giorni lavorativi. 

Normalmente, per effettuare entrambe le operazioni, dovrai telefonare al Numero Verde del tuo fornitore e poi inviare i documenti richiesti via fax o via posta elettronica certificata

Infine, ti consigliamo di vistare la pagina Portale Offerte, gestito da ARERA e Acquirente Unico. Qui potrai confrontare tutte le offerte luce e gas disponibili sul mercato e scegliere la più vantaggiosa per te.

CONTATTACI PER UN PREVENTIVO GRATUITO

2 + 4 =

Call Now ButtonCHIAMA ORA - Scegli i Migliori
error: CONTENUTO PROTETTO, VIETATA LA COPIA !!